CHIUDI

INDIRIZZO

Roma: Via della Fontanella di Borghese 35, 00186 - Roma
Milano: Via San Raffaele 1, 20121 - Milano

CONTATTI

info@josasimmobiliare.com

Roma +39 06 83778299

Milano +39 02 124127887

SOCIAL

MENU

I 5 Macro trend 2022 dell’immobiliare commerciale

21 Dicembre 2021

Anche il mercato immobiliare commerciale sta registrando un continuo e graduale miglioramento e secondo il nostro team di esperti, sono almeno 5 i macro trend 2022 che stanno indirizzando l’attenzione degli investitori.

Siamo in un momento di grande ottimismo per l’andamento del mercato e in generale per il futuro del business. Persino l’Economist – il prestigioso settimanale britannico – ha di recente “incoronato” l’Italia come il Paese che è riuscito a migliorare di più rispetto ad altri grazie alle politiche sanitarie ed economiche intraprese nell’ultimo anno dal governo guidato dal premier Mario Draghi.

Sulla scia di questo clima di moderata positività possiamo senza dubbio confermare che anche il mercato immobiliare commerciale sta vivendo, nel post pandemia, un continuo e graduale miglioramento, e che nonostante possano verificarsi dei rischi, sia al rialzo che al ribasso, sulle prospettive di lungo termine – secondo i nostri consulenti – ci sono almeno 5 trend che nel 2022 continueranno a indirizzare l’attenzione degli investitori.

 

I 5 macro trend del 2022

1. Ghost e Cloud Kitchen alla riscossa

cloud kitchen trend 2022Se fino a qualche tempo fa il delivery era un servizio circoscritto alle sole grandi città, con la pandemia la consegna a domicilio si è diffusa capillarmente su tutto il territorio, dalle città di dimensioni minori alle province più remote.

Inoltre i lockdown, le quarantene prolungate e la lotta sui tempi di consegna che rendono la competizione agguerritissima, hanno portato allo sviluppo di nuove realtà nell’ambito della ristorazione: ghost, dark e cloud-kitchen sono i nuovi modelli di business che, oltre a conquistare rapidamente una fetta del settore Food&Beverage, ne stanno delineando le linee guida del futuro.

Ma cosa si intende per ghost, dark e cloud-kitchen? Senza entrare nel merito delle differenze più specifiche, rispetto ai ristoranti così come siamo abituati a conoscerli questi nuovi modelli sono senza sale e camerieri, sono provvisti solo di una cucina e spesso gestiscono le ordinazioni in autonomia, quindi non solo tramite le più conosciute applicazioni e piattaforme di delivery.

Differenziazione, logistica e qualità sono le parole chiave che descrivono queste nuove attività, giovani business nati per adattarsi a perfezione a questa era “digital first”, ma che hanno ancora bisogno di uno spazio fisico, una location ben integrata in punti strategici del tessuto cittadino.

 

2. Trend 2022: logistica, «un servizio pubblico essenziale»

logistica trend 2022La logistica (ovvero l’insieme delle attività che concorrono al trasporto e alla consegna delle merci) è il settore che più di tutti sta vivendo una crescita significativa, soprattutto grazie al boom dell’e-commerce durante l’emergenza sanitaria: questa filiera ha potuto mostrare il suo grande valore strategico, al punto da essere definita «un servizio pubblico essenziale».

L’esplosione delle vendite online ha di fatto alzato la domanda di magazzini, centri di smistamento o hub logistici: la crescita esponenziale del settore non solo richiede enormi centri operativi fuori città ma, per garantire tempi di consegna sempre più ristretti, il settore necessita sempre più di spazi «last mile» ai bordi delle città e «urban warehouse» in centro, per la consegna super rapida delle merci a domicilio.

 

3. Il Retail si appropria della Customer Experience

nike customer experience
Nike Soho, New York store – Fonte businessinsider.com

Il boom del commercio online ha come diretta conseguenza una contrazione delle presenze nei punti vendita sul territorio. Ma come si stanno muovendo i retailer per contrastare questo trend? Intensificando l’offerta di Customer Experience in-store, che coinvolge le persone nei punti vendita e non online o sul proprio smartphone.

Le aziende che sapranno rimanere sul mercato più a lungo – e in modo efficace – saranno quelle capaci di sviluppare una Customer Experience di altissimo livello: il successo della strategia dipenderà dal prodotto offerto, dalla tipologia di negozio e dalla conoscenza di bisogni e aspettative della propria clientela.

 

4. Gli uffici sono un investimento per il futuro

trend 2022 ufficiDopo la stangata del Covid, sono in ripresa anche le attività del settore immobiliare commerciale relativo al comparto Uffici. La strada per tornare ai livelli pre-2019 è ancora lunga ma gli ultimi mesi hanno registrato, nelle principali città italiane, la presenza di capitali internazionali e aziende italiane in importanti progetti di rigenerazione urbana con l’intento di rivoluzionare interi quartieri e strade.

Le previsioni, dunque, continuano a vedere l’ufficio come un elemento imprescindibile dell’attività e dell’identità aziendale; a cambiare sono le modalità, visto che le persone sono – e saranno – chiamate a lavorare secondo un modello ibrido e flessibile, quindi alternando la presenza in ufficio al remote working.

Tuttavia questo modello ridisegna in parte le esigenze aziendali rispetto al passato pre-Covid e oggi, infatti, il perno dello sviluppo è quello dell’ottimizzazione dei costi: proprio sotto questo punto di vista, di primaria importanza per le aziende continua ad essere la ricerca delle location che, oltre a dover rispondere a specifici requisiti come posizione, grandezza, numero di postazioni, accessibilità, ecc., devono presentare anche elevati standard di efficienza tecnologica, capaci di contenere e rendere economicamente sostenibili nel lungo periodo i costi di gestione.

 

5. Il lato digitale dell’immobiliare commerciale

metaverso decentralandBitcoin, Nft, Metaverso: viviamo in un’epoca dominata dall’innovazione, soprattutto digitale, ed è quindi impensabile credere che ci siano settori non toccati da questa “rivoluzione”: proprio come l’immobiliare, un comparto che in tanti hanno ritenuto potesse restare al di fuori di certe dinamiche.

Proprio come in un Monopoly di nuova generazione, in un mondo che – parallelamente al fisico – si muove virtualmente stanno prendendo vita veri e propri universi digitali, dove terreni e immobili possono essere scambiati e venduti come NFT e dove i nuovi tenant hanno a disposizione veri e propri certificati digitali di proprietà protetti dalla Blockchain. Insomma, il futuro dell’immobiliare è anche (e soprattutto) digitale.

Contattaci

SEI UN PROPRIETARIO DI UN IMMOBILE COMMERCIALE O UN'AZIENDA?

Abbiamo una soluzione anche per te!