GCDS: il brand digitale preferito dai Millennial sbarca a Roma con Josas

gcds_apre a roma

GCDS: il brand digitale preferito dai Millennial sbarca a Roma con Josas

Il made in Italy si rinnova e parla la lingua dei Millennial. Il brand milanese GCDS, di Giuliano e Giordano Calza, sbarca finalmente a Roma

Uno stile irriverente ma sempre legato all’Italia e al made in Italy. Due fratelli che hanno dato una scossa al fashion system introducendo divertimento e innovazione. Tutto questo è GCDS (acronimo di God Cannot Destroy Streetwear), la casa di moda italiana fondata nel 2015 da Giuliano e Giordano Calza, a Milano.

L’azienda negli ultimi 5 anni ha ottenuto un enorme successo di pubblico e critica, cavalcando l’onda dello streetwear e producendo capi esclusivi che uniscono una qualità tutta italiana ad uno stile innovativo e contemporaneo.

La direzione creativa del brand è guidata da Giuliano, mentre Giordano è il CEO dell’azienda.

La storia di GCDS

Nato da una felice intuizione dei due giovani imprenditori, GCDS ha saputo imporsi tra le realtà più rilevanti del panorama streetwear internazionale. Nato come un brand digitale, la sua strategia è sempre stata focalizzata sia sul potenziamento dell’online che sull’espansione della rete retail, con l’apertura di store che rendono l’esperienza d’acquisto esclusiva e in grado di consolidare la brand awareness.

I primi capi di abbigliamento realizzati dal marchio sono state le felpe con il logo GCDS. Il successo di questi primi prodotti è stato enorme e inaspettato: hanno immediatamente incontrato l’interesse dei ragazzi e degli influencer, soprattutto grazie al loro stile sbarazzino e ai colori che strizzano l’occhio al mondo dei Millennial. Sulla scia di questo successo, l’azienda ha iniziato a produrre altri capi dedicati allo streetwear, che sono andati letteralmente a ruba.

La produzione del brand è tutta italiana: le scarpe e gli accessori sono prodotti al sud, mentre i capi di maglieria, jersey e cotone sono made in Lombardia.

Leggi anche:   CH Carolina Herrera arriva a Roma con Josas

Un brand innovativo e che non si lascia abbattere dalle difficoltà. GCDS ha dimostrato tutta la sua resilienza e reattività lo scorso settembre, alla Milano Fashion Week.

Il brand ha, infatti, mandato in scena una sfilata completamente virtuale. Ha fatto incontrare moda e tecnologia, trasformando ospiti e modelli in avatar e dando vita a un mondo fashion virtuale dal grande impatto visivo.

GCDS punta ai 100 milioni

L’ultima novità per questa azienda che non smette di stupirci riguarda il fatturato, o meglio un nuovo obiettivo annunciato all’inizio del 2021. Quintuplicare in tre anni il fatturato di GCDS dagli attuali 17 milioni.

Un obiettivo molto ambizioso, reso possibile anche dall’estro creativo di Giuliano Calza, che in molti considerano un nuovo Gianni Versace. Tra di loro anche Alessandro Binello, CEO di Quadrivio group, la società che ha da poco acquisito la maggioranza del brand, attraverso il veicolo Made in Italy fund.

Il nuovo piano pensato per GCDS servirà a raggiungere obiettivi estremamente ambiziosi, dall’e-commerce fino a una possibile quotazione in borsa, sfruttando l’esperienza del manager Patrizio di Marco, già CEO di Gucci e Bottega Veneta. Si prospetta, quindi, anche un cambio di squadra, che però sarà sempre sotto il controllo di Giordano e Giuliano Calza e con un ruolo di guida trasversale per Patrizio di Marco.

La nuova apertura nel cuore di Roma

Nato (lo ripetiamo) come brand digitale, GCDS non ha mai nascosto la sua voglia di esplorare anche il mondo dell’offline, specie riguardo la possibilità di aprire punti vendita fisici.

Dopo gli store di Milano e Firenze, il brand finalmente arriva a Roma con il nuovo punto vendita in via del Babuino 41a. Lo store capitolino, di recente inaugurazione, è frutto della collaborazione tra GCDS e grazie al team di Josas, che ha individuato la location ideale in pieno centro storico, ma in una posizione strategica e lontana dal caos. A due passi dai maggiori punti d’interesse della Capitale e con uno stile estremamente riconoscibile, il negozio si posiziona in una delle più celebri vie romane dello shopping, a rimarcare l’esclusività del brand che unisce lusso e streetwear.

Leggi anche:   La cucina asiatica alla conquista di Roma e dell’Italia: Josas per Odoroki

Ma la nuova apertura di Roma non viaggia da sola! Anzi, lo scorso novembre è stato inaugurato un altro interessante punto vendita, a Shanghai. E anche questo non sarà l’ultimo del programma di aperture previsto dal brand dei fratelli Calza, che hanno pianificato di sbarcare a New York, e di aprire un’altra serie di punti vendita in Cina.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da JOSAS (@josasimmobiliare)

 

 

DESIDERI ULTERIORI INFORMAZIONI SUL TUO CASO SPECIFICO?

VUOI PARLARE CON UNO DEI NOSTRI SPECIALISTI?