Aprire una nuova location: come evitare le insidie più comuni

Aprire una nuova location: come evitare le insidie più comuni

Cosa si cela dietro un’apertura di una nuova location? Un’operazione commerciale di questo tipo nasconde diverse insidie. In 3 puntate scopriamo insieme le tempistiche e le ipotetiche criticità da affrontare per la trasformazione di una location commerciale.

Puntata #1: Fase preliminare

In un mondo di innumerevoli competitor è ancora possibile sbaragliare la concorrenza con l’apertura di una nuova location? Secondo la nostra esperienza, se si segue una strategia studiata a monte e ben mirata, sì!

Le analisi preliminari sono ben note ai grandi player del retail e sono le preziose alleate per chiunque voglia aprire una nuova sede che massimizzi i profitti fin dall’inizio, sia che si tratti della prima apertura di una piccola boutique di lusso, di un brand in espansione in una nuova zona, oppure di una solida catena internazionale che inaugura in una città strategica.

Lo studio di fattibilità è il primo passo da compiere e rappresenta la base delle decisioni che porteranno alla scelta finale della location. Fino a pochi anni fa questo passaggio per molti si riduceva esclusivamente alla scelta di un locale idoneo al settore di competenza. Oggi è necessario affidarsi ad uno studio concreto e ben più approfondito, che dia la certezza di vendere ancora prima prima di aprire!

La prima insidia della fase preliminare è quella di tralasciare alcuni dettagli, sottovalutando la fase iniziale di progettazione: bisogna capire in anticipo gli ostacoli potenziali che si possono incontrare nell’apertura del negozio per poter anticipare una soluzione.

In questa fase entrano in gioco diversi fattori da valutare e ciascuno di essi rappresenta una potenziale trappola, se non studiata con cognizione di causa. Ci riferiamo gli studi della parte economica e logistica da affrontare con l’aiuto di consulenti di marketing e commercialisti su come raggiungere il punto di pareggio dopo l’apertura, dove e come reperire i prodotti, la quantità di prodotti da tenere in magazzino, come affrontare tutti gli aspetti burocratici, come definire il personale, etc.

La seconda insidia della fase preliminare è quella di sottovalutare la tipologia del negozio.
Come possiamo ben immaginare, a seconda che si tratti di uno store di abbigliamento, un centro beauty, un negozio di food, oppure uno shop di servizi cambiano le regolamentazioni tecniche, le certificazioni e i permessi, a loro volta mutevoli di Regione in Regione.

Non conoscere tutti i requisiti e le licenze necessari rappresentano la terza insidia di chi vuole aprire una nuova location: bisogna essere al corrente delle normative vigenti da rispettare e di tutti gli aspetti burocratici che dipendono anche dalla superficie del negozio da aprire.

Le analisi preliminari di progettazione sono il primo passo prima di iniziare la seconda fase di analisi. Nella prossima puntata di questo articolo vedremo nel dettaglio come si arriva alla scelta della zona in cui aprire la nuova location.

Puntata #2: Fase di analisi e scelta della zona

Dopo aver sviscerato le analisi preliminari dal punto di vista economico e burocratico per aprire una nuova location è necessario avviare la fase cruciale per la scelta della zona, ovvero l’esplorazione del mercato di riferimento e l’analisi dei flussi di pubblico.

Individuare la zona di apertura per una nuova location è un passo importante che può determinare il successo o il fallimento dell’attività. Per ogni tipologia di negozio esiste un luogo specifico in cui posizionarsi, in base a dove i potenziali clienti trascorrono la maggior parte del loro tempo e dove prediligono effettuare lo shopping.

Il focus, in questo tipo di analisi è tutto sul pubblico ideale che dovrà acquistare i prodotti proposti nella nuova location.

L’insidia principale è quella di sbagliare l’analisi, sottovalutando l’importanza delle esigenze dei futuri clienti, in base ai loro dati anagrafici, di reddito e socio‐demografici.

La discriminante del tempo necessario per effettuare l’analisi dei flussi di di pubblico risiede principalmente nel livello di conoscenza, più o meno approfondita, della popolazione locale e delle differenti zone della città di pertinenza. Affidarsi a professionisti del settore retail può abbattere le tempistiche e dare risultati concreti. Richiedi una consulenza Josas.

Puntata #3: Fase conclusiva e scelta della location

Una volta individuata la zona in cui aprire la location, quali sono gli aspetti da considerare per arrivare alla scelta della via e della location definitiva?

Siamo arrivati alla fase cruciale (e conclusiva) della scelta per la nuova sede che prevede uno studio approfondito sul luogo.

Come sappiamo, ciascun quartiere ha le proprie caratteristiche e rappresenta un’opportunità di business per diverse tipologie di negozio. Individuare la giusta posizione per un negozio significa saper scegliere una zona pedonalizzata piuttosto che un’area vicino una stazione della metropolitana, oppure un quartiere con strade molto ampie e trafficate a discapito di una via del centro storico. A seconda che si tratti di un negozio di abbigliamento trendy per teenager, una gallery olfattiva, oppure una gastronomia gourmet bisognerà puntare su un quartiere piuttosto che un altro.

L’insidia principale per la selezione dell’ubicazione è quella di fare riferimento alla comodità per l’imprenditore piuttosto che alle reali necessità della futura clientela in fatto di spazi, parcheggi, architettura, etc.

La valutazione della via e la scelta finale della location sono passi delicati che possono richiedere molto tempo, se non si hanno competenze specifiche e senza una rete di immobili da esplorare, per questo rivolgersi ad esperti del settore retail per una consulenza specializzata può essere determinante per l’apertura di una attività commerciale in tempi ragionevoli.

Per l’apertura di una nuova location di successo a Roma, Milano, Napoli, Venezia e Torino contatta i consulenti Josas.

DESIDERI ULTERIORI INFORMAZIONI SUL TUO CASO SPECIFICO?

VUOI PARLARE CON UNO DEI NOSTRI SPECIALISTI?