CHIUDI

INDIRIZZO

Roma: Via della Fontanella di Borghese 35, 00186 - Roma
Milano: Via San Raffaele 1, 20121 - Milano

CONTATTI

info@josasimmobiliare.com

Roma +39 06 83778299

Milano +39 02 124127887

SOCIAL

MENU

Retail: nel 2021 apriranno più negozi del previsto

4 Ottobre 2021

Oltre le aspettative: aumentano le aperture retail nel 2021

Ottime notizie dal fronte retail: gli ultimi dati del report Centro Studi Retail Confimprese confermano che il settore è in piena ripresa. Le previsioni di inizio anno sono state superate con una progressione dell’8%: entro la fine del 2021 si conteranno un totale di 828 nuove aperture. A guidare la ripresa il settore abbigliamento e accessori, la ristorazione, casa-complementi d’arredo e a seguire tutti gli altri.

I dati

I risultati del Report Centro Studi Retail Confimprese evidenziano che la ripresa del retail è andata oltre le previsioni: sono 828 i nuovi punti vendita del 2021, con un incremento di quasi l’8% rispetto alle stime di inizio anno.

Questa è la riprova che, nonostante il freno imposto dalla pandemia e il blocco dei consumi e messo a dura prova il retail, le aziende hanno la necessità di continuare a puntare sullo sviluppo della rete distributiva. Le scelte finora intraprese dal Governo Draghi tranquillizzano l’Italia e l’Europa e infonde fiducia nel mondo dell’industria, del commercio e nel mercato del lavoro.

Quali settori guidano le riaperture?

  • abbigliamento/accessori
  • ristorazione
  • casa/complementi d’arredo
  • cura della persona/beauty
  • servizi
  • elettronica/telefonia
  • entertainment

In quali Regioni?  Il 60% ha dichiarato che aprirà un punto vendita in Lombardia. Il 28% in Lazio e Campania

Tra i canali di vendita maggiormente presi in considerazione dalla riaperture, la prima scelta, per il 38% delle attività, è il Centro Commerciale. Seguono le vie dello shopping, i negozi di prossimità nelle città di provincia (16%) e gli Outlet (8%).

Mentre per le chiusure, delle 428 previste a inizio anno, se ne confermano 255. Il 60% si sono concentrate nel primo semestre, rallentando nella seconda parte dell’anno. L’entertainment è il comparto che ha registrato maggiori chiusure.

Tra i motivi delle chiusure di citano principalmente la razionalizzazione delle reti (35%) e l’eccessiva onerosità della location (19%).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da JOSAS (@josasimmobiliare)

Contattaci

SEI UN PROPRIETARIO DI UN IMMOBILE COMMERCIALE O UN'AZIENDA?

Abbiamo una soluzione anche per te!